Domande Frequenti sul Sistema REG

Complementarietà tra touch screen e Gateway per bus Konnex

Se in un'abitazione viene installato il Gateway per bus Konnex (REG-KNX) può essere eliminato il touch screen (REG-TFT)?

Anche se in linea teorica in caso di presenza di un sistema domotico si potrebbe evitare di installare il touch screen (REG-TFT), si consiglia di montarlo.

Il costo del TFT è trascurabile nell’economia di un impianto Konnex, ma in compenso permette di controllare sin da subito l’impianto, anche se il collegamento con il sistema KNX non è ancora operativo.

Infatti molto spesso il cliente prende possesso dell’abitazione prima che il sistema domotico venga messo in funzione, ma ha immediatamente necessità di gestire il funzionamento degli impianti.

Chi integra i sistemi KNX, prima di procedere, richiede che le tutte le altre programmazioni siano complete (ivi comprese quelle per il Sistema REG) e opera l’integrazione tra i vari sistemi solo successivamente.

Inoltre il TFT svolge la funzione di  “backup” per interagire con il sistema, utile anche per il programmatore stesso del sistema KNX per vedere se i comandi che manda/riceve dal sistema REG siano corretti.

Quindi in pratica è preferibile per tutti che sia installato il TFT.

Integrazione tra domotica e Sistema REG

In un'abitazione è possibile integrare il sistema in domotica con il Sistema REG? 

Il  Sistema REG dispone di un Gateway per bus Konnex (REG-KNX) che permette di collegare il regolatore REG-DIN-8 ai sistemi domotici basati sugli standard EIB/KNX (Konnex).

Attraverso il bus Konnex sarà possibile effettuare le seguenti regolazioni:

  • attivare/disattivare l’intero impianto, singole zone o gruppi di zone;
  • leggere/modificare i setpoint delle zone;
  • leggere/modificare il modo di lavoro degli orologi;
  • leggere temperatura ed umidità di tutte le zone;
  • configurare l’interfaccia tramite software ETS.

 

 

Tipologie di cavo per collegamento BUS

Quale tipo di cavo si deve utilizzare per connettere tra di loro via BUS i dispositivi del sistema REG ? 

I dispositivi del sistema REG richiedono una alimentazione a 12V c.c. ed il collegamento BUS, quindi in totale 4 fili.

Il bus REG utilizza lo standard EIA-485 (precedentemente noto come RS-485), per cui la prima scelta è utilizzare cavi specificatamente creati per questo tipo di bus.

L'installazione ideale è data da un cavo ROSSO/NERO 2x1,5 mmq per l'alimentazione ed un cavo twistato e schermato specifico per BUS EIA-485, quali ad esempio

· BELDEN, 9841 (vedi anche http://www.belden.com/products/industrialcable/eia-485.cfm )

· CEAM, CPR 6003

· TASKER, C521

· FANTON, ACS 9841

(Nota bene: questi modelli sono dati come esempio di cavi che hanno le caratteristiche elettriche idonee; il progettista elettrico dovrà verificare la rispondenza del cavo scelto alle specifiche esigenze dell'impianto: tipo di posa, resistenza al fuoco, ecc; la BELDEN in particolare dispone di tutta una famiglia di cavi EIA-485, adatti a qualsivoglia tipologia installativa).

L'uso di questo tipo di cavo ed il rispetto del cablaggio “entra/esci” è obbligatorio in questi casi:

· Impianti in ambiente industriale, centri commerciali, altre installazioni in cui si possono supporre forti disturbi di natura elettromagnetica

· Impianti con un numero molto elevato di dispositivi o sensori (>= 15 dispositivi)

· Impianti con cablaggi molto lunghi (lunghezza del bus > 100m)

Per impianti con condizioni meno proibitive, quali sono tipicamente le installazioni civili sotto i 150mq di superficie, oppure quando tutti i dispositivi collegati sono all'interno di un unico quadro elettrico e non vi sono dispositivi distribuiti in ambiente, si possono usare soluzioni più semplici:

· Cavetto con due coppie intrecciate e/o schermato (dovendo scegliere tra twistatura, ovvero l'intreccio dei cavi, e schermatura, è preferibile la prima; ovviamente il caso migliore è averle entrambe)

· Cavetto da “impianti d'allarme”, 2x0,75 + 2x0,22 + schermatura in foglio alluminio (in questo caso i due conduttori con sezione 0,75 vengono usati per trasportare l'alimentazione, i due con sezione 0,22 per il bus)

Personalizzazioni per OEM e Rivenditori

I componenti del Sistema REG possono essere personalizzati con dei loghi o delle grafiche specifiche per i Rivenditori o i Clienti OEM ?

Il sistema REG nasce per essere utilizzato da Rivenditori, System Integrator ed OEM, per cui è prevista la possibilità di personalizzare la grafica dei prodotti.

Innanzitutto si noti che, ad eccezione delle etichettature legali obbligatorie (marcature CE, dichiarazione del costruttore, ecc.) NON sono presenti sul sistema nelle parti frontali (quelle normalmente accessibili all'utente) riferimenti a SETECNA S.r.l.: i componenti del sistema REG sono quindi di default "bianchi".

Una prima possibilità di personalizzazione è che il rivenditori applichi una propria etichettatura sui prodotti.

Una seconda possibilità è la produzione da parte di SETECNA di frontalini dedicati con i loghi del rivenditore: in funzione delle quantità e degli accordi questi frontalini potranno essere applicati direttamente da SETECNA in fase di produzione oppure potranno essere forniti direttamente al rivenditore che si occuperà di sostituire i frontalini forniti di fabbrica con i propri

Per quanto riguarda il Display Touch Screen da Incasso (REG-TFT-Sxx) esiste inoltre la possibilità di realizzare dei firmware customizzati con il logo dei rivenditori: in questo caso all'accensione del dispositivo,o quando il display entra in modalità standby verrà visualizzato il logo del rivenditore.