SETECNA ha realizzato, in collaborazione con la Botom S.r.l. di Verona, il sistema di puntamento e movimentazione del Telescopio Copernico.

Copernico è il telescopio più grande sul suolo Italiano (182cm); è gestito dall'Osservatorio di Padova che è membro dell'Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF).

Setecna nello specifico ha realizzato il software che controlla il posizionamento del telescopio ed il sistema di puntamento automatico, che permette ai ricercatori di specificare le coordinate astronomiche dell'oggetto di loro interesse e ottenere in automatico il posizionamento del telescopio.

Il software di movimentazione è stato scritto completamente in linguaggio C; la parte di movimentazione è stata re-ingegnerizzata sulla base di un precedente software realizzato in Basic, mentre la parte di puntamento automatico è stata scritta ex-novo, con alcune parti delle librerie astrometriche fornite dai tecnici dell'Osservatorio.

Per realizzare il progetto è stato adottato un PC Industriale con un sistema Linux con estensioni per il Real Time Computing (Xenomai).

Il software è stato realizzato in tre parti principali:

  • Un processo in real-time, che sovraintende alla gestione dei sensori e degli azionamenti del telescopio; è il cuore del sistema.
  • Un front-end che visualizza lo stato del telescopio e riceve i comandi dell'operatore tramite una console o tramite un socket TCP/IP; questo front-end comunica con il kernel real-time tramite una "pipe" che mette in comunicazione i processi real-time con i processi non-real-time.
  • Un driver per colloquiare con gli encoder assoluti che rilevano la posizione del telescopio, collegati tramite un bus in fibra ottica (LightBus)

Per ulteriori informazioni sul Telescopio Copernico potete consultare la Pagina Web dell'Osservatorio di Asiago o la pagina di Wikipedia relativa.